I 3 post più popolari

martedì 29 gennaio 2013

Come votare dall'estero per le elezioni del 24 e 25 Febbraio 2013?

Ho trovato un articolo interessante su Il Fatto Quotidiano del 28 Gennaio 2013, scritto da Andrea D'Ambra (candidato alla Camera per il Movimento Cinque Stelle – Circoscrizione Europa) e intitolato "Elezioni 2013, vademecum per il voto degli italiani all'estero". Ho riassunto l'articolo di seguito.

Data delle elezioni in Italia: Domenica 24 e Lunedi 25 Febbraio 2013

Chi può votare all'estero? Iscritti all'AIRE

Data entro la quale i consolati dovranno inviate il plico elettorale agli Italiani residenti all'estero: Mercoledì 6 Febbraio 2013

Cosa contiene il plico? 
  1. Il certificato elettorale;
  2. Le liste dei candidati della propria ripartizione (Camera e Senato); 
  3. Le schede elettorali (una per la Camera e una per il Senato; solo quella per la Camera per i minori di 25 anni); 
  4. Una busta piccola completamente bianca; 
  5. Una busta affrancata recante l’indirizzo del competente Ufficio consolare; 
  6. Un foglio informativo sulle modalità di voto. 
Entro quando deve arrivare il plico? Sabato 9 Febbraio 2013

Cosa fare se il plico non è arrivato? Contattate immediatamente il vostro Consolato per assicurarvi che il plico sia stato inviato.
In caso di problemi di impossibilità di contattare il vostro Consolato potete contattare Andrea D'Ambra (i suoi contatti a questo link) che si è fatto promotore di un "non osservatorio" sul voto all'estero per dare consigli per cercare di garantire la regolarità del voto all'estero.

Quando si deve votare? Dal momento che vi arriva il plico elettorale votate al più presto, e rispedite al Consolato il tutto il prima possibile e comunque non oltre il 14 Febbraio per fare in modo che il vostro voto arrivi entro giovedì 21 Febbraio alle ore 16.00!

Devo scrivere qualche mio dato personale? Sulle schede, sulla busta bianca piccola così come sul tagliando non deve apparire alcun segno di riconoscimento. Sulla busta già affrancata non deve essere scritto il mittente. La busta bianca piccola e le schede devono essere integre.

Come avviene lo spoglio delle schede dei votanti all'estero? Le buste con i voti degli italiani all'estero vengono spedite in Italia dagli stessi Consolati mediante valigia diplomatica accompagnata. L'Ufficio centrale per la circoscrizione estero prenderà in consegna i plichi elettorali e lo spoglio avverrà nei seggi appositamente allestiti a Castelnuovo di Porto (in provincia di Roma).

Come si esprime il voto? 
  • tracciare un segno (barra o croce) sul simbolo della lista prescelta o sul rettangolo che lo contiene;
  • usare solo una penna di colore nero o blu; 
  • ogni elettore può esprimere il voto di preferenza (le preferenze variano da una a due a seconda delle zone) scrivendo il cognome del candidato nell'apposita riga posta vicino al simbolo votato; 
  • la scheda/e con il voto va messa all'interno della busta bianca, la quale deve essere chiusa e CONTENERE SOLO LE SCHEDE ELETTORALI; 
  • scrivere nella busta affrancata l'indirizzo del Consolato; 
  • inserire nella busta affrancata sia la piccola busta chiusa con le schede elettorali, sia il tagliando del certificato elettorale; 
  • spedire la busta entro Giovedì14 Febbraio 2013 all'Ufficio consolare di competenza. 
IMPORTANTE: le schede che arriveranno ai consolati dopo i termini ufficiali (21 Febbraio 2013, ore 16.00) non potranno essere scrutinare e verranno distrutte. Inoltre, ogni altra imperfezione come l'utilizzo di penna di coloro diverso dal nero o blu, o ogni altro errore comporterà l'annullamento del voto.

LEGGETE BENE LE ISTRUZIONI SUL PLICO CHE RICEVERETE A CASA! 

L'articolo completo è visibile sul sito de Il Fatto Quotidiano al link seguente - leggi articolo completo.

Nessun commento:

Contattami subito per una consulenza gratuita!

Nome

Email *

Messaggio *