I 3 post più popolari

lunedì 28 gennaio 2013

Devo saper bene l'inglese per vivere e lavorare in Australia?

Molte persone si chiedono se devono sapere bene l'inglese prima di venire a vivere e lavorare in Australia. In questo articolo troverete dei consigli utili su come migliorare il vostro inglese prima di arrivare in Australia, il che vi faciliterà sicuramente la vita.

Uno dei problemi principali di quando ci si trasferisce in Australia è la convivenza con la lingua inglese.

Partendo dal fatto che la maggior parte degli italiani non hanno una conoscenza avanzata, includendo anche anche i laureati che hanno una conoscenza accademica che è ben distante dall'inglese di tutti giorni, l'inglese parlato in Australia rappresenta una barriera iniziale all'integrazione con la cultura, il mondo del lavoro e la vita di tutti i giorni Australia.

Sebbene l'inglese australiano rappresenti una barriera, ciò non significa che sia insormontabile. Infatti, basta pensare che vivendo in Australia piano piano l'inglese si parla e a distanza di mesi dall'arrivo si vedo certi miglioramenti.

Ovviamente dipende sempre dal livello iniziale di una persona e di quanto si sforzi a studiare un po' (sopratutto nei primi mesi), a sforzarsi ad ascoltare attentamente, guardare tv ed ascoltare la radio in inglese, leggere giornali, e sopratutto cercare di vivere in un ambiente dove la presenza di italiani sia limitata.

IMPORTANTISSIMO: se venite in Australia con l'intenzione di lavorare, ragazzi mettetevi il cuore in pace: dovete saper parlare inglese

Se non parlate, la vita si fa più difficile per voi, i lavori che potete fare si limitano e potreste rimanere insoddisfatti poiché senza sapere l'inglese non si ha accesso a numerose opportunità. Ci sono molti stranieri che si trasferiscono in Australia e coloro che sono maggiormente qualificati e che conosco la lingua meglio sono avvantaggiati e fanno più strada!

Consigli:
  1. Prima di partire per l'Australia, nei mesi precedenti studiare e iniziare un full immersion di inglese. Questo vi sarà di grande aiuto appena arrivati in Australia.
  2. Scrivete brevi testi in inglese e fateveli correggere da qualche amico che parla bene inglese. Individuare le proprie carenze è il punto di inizio per migliorarle.
  3. Quando arrivate in Australia, non siate timidi o vergognarvi a parlare. E' normale fare errori e non parlare bene, ma sbagliare ed essere corretti velocizzerà il vostro processo di apprendimento.
  4. Cercate di trovare da dormire in una casa con persone di madre lingua inglese o altri stranieri, in modo che siate costretti non solo a parlare ma anche a pensare costantemente in inglese.
  5. Se necessario fate un corso di inglese, o ancora meglio delle lezioni private con un tutor (su GumTree.com.au si possono trovare diverse opzioni). Oppure ci sono molte persone che cercano italiani per fare degli scambi di lingua. Questo è un buon modo per conoscere persone e allo stesso tempo migliorare l'inglese
  6. PAZIENZA: ci vuole un po' di pazienza ed essere consapevoli che piano piano si migliora, e senza che meno ve ne accorgiate diventerete fluenti!
Secondo la mia esperienza e di altre persone con cui mi sono consultato, tendenzialmente si possono riconoscere delle fasi di miglioramento che ho elencato di seguito. Dunque, rilassatevi, stati tranquilli che i risultati arrivano di sicuro, a volte prima a volte dopo, ma vivendo in Australia la conoscenza della lingua aumenta anche se non volete!

Fasi di miglioramento della lingua inglese:

  • 1-3 mesi: i primi tre mesi sono normalmente di ambientamento, durante i quali l'orecchio si abitua alla nuova lingua e alla pronuncia australiana. E' normale in questo periodo far fatica a capire le persone che parlano, anche in occasioni di vita quotidiana quali in negozi, ristoranti, supermercati, etc. Nonostante ciò, in un modo o nell'altro, e anche con un po' di sfacciataggine chiedendo più volte di ripetere, si riesce a comunicare e "sopravvivere". Altro discorso è quando si vanno a chiedere informazioni in uffici turistici, uffici del lavoro, università e altri posti pubblici. La comprensione qui è facilitata poiché le persone parlano più lentamente e in modo più semplice perché abituate ad avere a che fare con stranieri che parlano inglese come seconda lingua. 
  • 3- 9 mesi: nei secondi 6 mesi aumenta in modo considerevole la facilità di ascolto. L'orecchio si abitua sempre di più e il vocabolario di parole conosciute si fa più esteso, il che facilità anch'esso la comprensione. Inoltre, l'inglese parlato inizia a diventare un po' più sciolto, nonostante gli errori e imperfezioni continuino ad essere frequenti.
  • 9-15 mesi: a cavallo dell'anno trascorso in Australia, la lingua inglese inizia ad entrare in testa e si comincia ad assorbire in modo totale nuove parole, modi di dire, forme grammaticali etc. In questa fase si diventa delle spugne nel senso che quando si ascolta delle frasi o parole nuove, vengono assimilate facilmente. Normalmente basta usare la frase o parola nuova una volta per farla entrare permanentemente nel proprio vocabolario. La comunicazione con le persone diventa più naturale, gli errori iniziano a diminuire e si inizia a modificare anche il proprio accetto, migliorando fortemente la pronuncia.
  • 15-24 mesi: a questo punto, l'inglese diventa parte integrante della propria vita e date le varie esperienze lavorative, il guardare la tv in inglese, cinema in inglese, radio in inglese, etc. gli input di nuove parole sono infinite. Inoltre, in questa fase si riesce anche ad auto-correggersi e ad avere una comprensione grammaticale dovuta non allo studio ma all'uso della lingua ripetuto e continuo. Si iniziano a sapere parole senza averle studiate ma solo per averle accidentalmente lette o viste da qualche parte, si inizia a formare avverbi, aggettivi, nomi e verbi in modo naturale. La comunicazione diventa sempre più fluente, eliminando totalmente il passo di traduzione dall'italiano all'inglese.
  • Dopo 24 mesi: dopo due anni di Australia, nonostante l'inglese non sia quello di un madre lingua, decisamente si raggiunge un livello che in Europa, e in particolare in Italia è più che avanzato. Dunque se avete in programma di tornare in Italia, di sicuro potete contare su un livello di inglese molto alto. Se invece continuate a vivere in Australia, continuerete con il processo di apprendimento, che comunque non finirà mai.
Leggi anche l'articolo relativo alla preparazione per l'esame IELTS.

Nessun commento:

Contattami subito per una consulenza gratuita!

Nome

Email *

Messaggio *