I 3 post più popolari

lunedì 2 febbraio 2015

Esperienze di Italiani in Australia: Niso

Non c'è cosa più bella che condividere la propria esperienza e metterla al servizio degli altri! Oggi un mio lettore mi ha mandato un articolo da pubblicare ed è con piacere che vi faccio leggere la sua testimonianza.

Il suo articolo non ha bisogno di tante introduzioni, quindi...buona lettura!

"La prima cosa che voglio dirti è questa: venire in Australia spacca.

Spacca perché venire nella terra di Oz è bellissimo, spacca perché allo stesso tempo è dura, spacca perché se non ti apre i confini della mente questo, tanto vale che te ne stia a casa. 

Dopo quasi un anno di permanenza qui (tantissimo e pochissimo allo stesso tempo) posso permettermi di dire qualcosa a riguardo, e ringrazio perciò Roberto del suo invito a scrivere un post nel suo blog. 

Lo ringrazio anche per tutto il resto, perché se non fosse stato per lui questo sogno sarebbe stato molto più difficile da trasformare in pratica. 

Partire dall'Italia per andare dall'altra parte del mondo non è un gioco da ragazzi, soprattutto perché non sai cosa aspettarti. E anche se pensi di sapere cosa aspettarti, no, non lo sai, fidati. 


Avere “La Vita in Australia” che mi ha fatto da guida su tante cose che mi sarebbero potute servire prima di partire e su quello che avrei dovuto fare una volta arrivato è stato veramente utile. Se sono riuscito a godermi questo periodo qui così bene è sicuramente merito di Roberto. Come ha detto qualcuno: è giusto che tu debba imparare dai tuoi errori e dalla tua esperienza, ma se sei furbo impari prima dall'esperienza degli altri e ti eviti un bel po' di casini.

Il mio percorso qui è stato il classico: come consigliato dal blog dopo essermi comprato la macchina ho fatto immediatamente le farm, spostandomi in vari posti per poter sperimentare un po' di tutto e vedere più cose possibili. Bisogna dirlo, a meno che tu non sia molto fortunato, fare le farm può essere dura. Ci sono cose che devi fare e a cui ti devi abituare che non sono facili. Ma ci sono anche cose bellissime: il tempo che ho passato in cattle station, nel bel mezzo del nulla, sotto cieli infiniti e stelle incredibili è qualcosa che porterò sempre con me. 



Dopo le farm  sono andato a Cairns e lì ho fatto per alcuni mesi il cameriere, lavorando in diversi posti ed eventi, grazie ad un contratto casual con un'agenzia. Cairns non è enorme, ma a me sembrava di essere in una grande città, dopo i mesi passati in campagna. 

Da lì mi sono poi spostato a Sydney (e ho scoperto cos'è davvero una metropoli) per vedere se c'erano altre possibilità di lavoro oltre all'hospitality. Qui ho visto che c'erano più opportunità, ma visto che mi rimanevano solo pochi mesi alla fine del primo anno ho deciso di dedicarmi ancora una volta a fare il cameriere per un'agenzia. In questo modo ho potuto girare la città e vedere cose e posti diversi e in cui non avrei mai potuto entrare altrimenti, pagato molto bene, in regola e con flessibilità di orari. 

Tra poco ormai sarà il momento di tornare a casa e da lì poi deciderò quando fare il secondo visto e dove venire qui in Oz per un ulteriore anno, con l'idea di cercare qualcosa di più stabile, eventualmente.

I consigli pratici che potrei darti se pensi di venire qui sono quelli che Roberto prima di me ha già esposto:

  • studia quel cavolo di inglese! Lo so che pensi di saperlo, lo so che ti guardi Big Bang Theory in lingua originale, ma non è abbastanza. Leggi e guarda film in inglese il più possibile e se sei fortunato quando arriverai riuscirai a capire qualcosa di questo accento a cui ormai sono affezionato, ma che all'inizio dà di sicuro gran problemi;
  • comprati la macchina! Lo so che costa, ma qui con relativamente pochi soldi riesci ad avere una bella station wagon che ti porterà dappertutto, dalla ricerca delle farm a tutti i bellissimi road trip che potrai farti in questa favolosa terra. E alla fine di tutto, se l'avrai trattata bene, riuscirai a rivenderla e fors'anche a guadagnarci;
  • fai subito le farm! Lo so che magari vuoi andare prima a lavorare in città e fare festa nei locali e blablabla. L'entusiasmo che hai all'inizio però ti servirà tutto per passare questi 88 giorni, per cui approfittane e usalo a questo scopo. Ti toglierai da un pensiero e potrai goderti meglio il resto del tempo che hai, potendo anche cercare lavori seri, visto che potrai vantare un secondo visto di un anno oltre a quello già in corso.

Questo è quanto: per tutto il resto “La Vita in Australia” è quanto di meglio si può trovare nel Web per capire cosa e come fare in questo paese e io non ho altro da aggiungere a riguardo.


Quello che posso dire in più invece è questo: se vieni qua per un certo periodo (WHV, Student o altro) devi avere un'idea di cosa vuoi fare di questa esperienza. In Oz non puoi pianificare più di tanto, sono troppe le opportunità, gli incontri, gli imprevisti, le nuove informazioni che possono farti cambiare programma e bisogna essere pronti a prendere al volo le occasioni. 

D'altra parte però una direzione generale ti servirà. Sarà la tua idea che ti spingerà avanti durante questo periodo, e solo un'idea chiara ti darà modo di godere appieno e di sfruttare al massimo questa esperienza. Vagare senza un obiettivo può andare bene, ma basta che sia questo che vuoi. 

  • Vuoi venire qui solo per viaggiare e vedere questo paese? 
  • Vuoi venire qui per guadagnare il più possibile e poi tornare a casa? 
  • Vuoi venire qui per  vedere se ci sono possibilità di viverci stabilmente? 
  • Vuoi venire qui per avere una base da cui partire per un ulteriore viaggio in Asia? 

Nessuna di queste possibilità è più giusta o più sbagliata, sono solo modi diversi di intendere questa esperienza. 

Io personalmente conosco gente che ha fatto l'una o l'altra cosa, e ognuno di loro era soddisfatto della propria scelta. Deve però essere davvero una scelta, per non trovarti alla fine dell'anno che hai passato qua a dire: 
...ah, e adesso non posso più restare qua perché non ho fatto le farm oppure 
...ah, ho lavorato troppo e non mi sono goduto niente di questo paese oppure ancora 
..ah, ho girato un casino e adesso non ho neanche un soldo. 

Pensaci bene, prima di partire, scegli quello che vuoi fare di questa esperienza. E poi goditela!

Che sia solo per un anno, che sia per sempre, ma fa' in modo di goderti questo periodo appieno, perché ne vale la pena e perché non tornerà più indietro. 

Apprezza i momenti belli, ma anche quelli duri (che ci saranno e saranno molti) perché ti faranno crescere e ti renderanno più forte.


Lo scopo di tutto questo deve essere, alla fine della tua esperienza nella terra di Oz, poterti guardare indietro e vedere che sei davvero riuscito a vivere al massimo questo periodo, senza rimpianti.

E dire: questo è stato un anno in cui ho davvero VISSUTO.


PS: se hai voglia di leggere qualche altra storia su ciò che accade nel Regno di Oz, questo è il mio blog: http://www.oz-tales.com

Nessun commento:

Contattami subito per una consulenza gratuita!

Nome

Email *

Messaggio *