I 3 post più popolari

lunedì 13 maggio 2013

Traduzione in inglese di lauree e diplomi per richiedere un visto

Una recente discussione nel gruppo Facebook "Italiani in Australia" mi ha dato lo spunto per scrivere un breve articolo che chiarisce un dubbio relativo alla presentazione di documenti tradotti in lingua inglese quando si fa l'applicazione per un visto.

L'esempio in questione riguardava il fatto se un eventuale laurea o diploma debba essere tradotto in inglese da un traduttore NAATI o se possa anche essere tradotto dall'istituto dove l'originale documento è stato emesso. In poche parole: se la mia università o il mio istituto è in grado di fornirmi un documento ufficiale in lingua inglese, c'è ancora bisogno di una traduzione da un traduttore/interprete NAATI?

La risposta si può trovare con una ricerca veloce nel sito dell'immigrazione nelle istruzioni per fare l'applicazione per diversi visti di lavoro come la subclass 457, la subclass 189 o la subclass 190.

Risposta: qualora si avesse un documento redatto in forma originale in inglese dal proprio istituto (sia esso l'università o l'istituto di scuola superiore), o qualora il documento fosse stato tradotto in inglese fuori dall'Australia da una terza persona, non c'è bisogno che venga ulteriormente tradotto da un traduttore NAATI purché la traduzione sia avallata dai dettagli e contatti della persona che ha fatto la traduzione, indicando anche i dettagli delle qualifiche ed esperienze in traduzioni. Quando per esempio la laurea viene tradotta dall'università, assume dunque valore di documento tradotto ufficialmente.

Posso confermare che la mia risposta, oltre ad essere un'interpretazione di quanto scritto nel sito dell'immigrazione, è anche frutto di esperienza personale. Infatti, il mio avvocato di immigrazione non mi ha chiesto una traduzione ufficiale NAATI della mia laurea, poiché la versione tradotta dalla mia università era sufficiente. Semplicemente per poi utilizzarla l'avvocato ha proceduto a fare una copia certificata.

Per qualsiasi dubbio ulteriore, chiedete conferma all'avvocato o agente di immigrazione che vi segue nella vostra pratica.

Nel caso in cui siate in possesso solo dell'originale in italiano della laurea o del diploma, allora sì che in questo caso vale la regola che si dovrà far tradurre il documento da un traduttore NAATI.

Fonte della mia risposta: http://www.immi.gov.au/skills/skillselect/index/visas/subclass-457/

"Translate documents not written in English Any document in a language other than English must be accompanied by an official certified English translation: 
• A translator in Australia must have been accredited by the National Accreditation Authority for Translators and Interpreters (NAATI). 
• A translator outside Australia does not need to be accredited, but they should endorse the translation with their full name, address, telephone number, and details of their qualifications and experience in the language being translated."

Nessun commento:

Contattami subito per una consulenza gratuita!

Nome

Email *

Messaggio *