Passa ai contenuti principali
 
Studenti Italiani in Australia
Gruppo Privato · 3097 membri
Iscriviti al gruppo
"Studenti Italiani in Australia" è un gruppo per tutti gli Italiani che vivono e studiano in Australia, per quelli che hanno fatto una esperienza di s...
 

Traduzione in inglese di lauree e diplomi per richiedere un visto

Una recente discussione nel gruppo Facebook "Italiani in Australia" mi ha dato lo spunto per scrivere un breve articolo che chiarisce un dubbio relativo alla presentazione di documenti tradotti in lingua inglese quando si fa l'applicazione per un visto.

L'esempio in questione riguardava il fatto se un eventuale laurea o diploma debba essere tradotto in inglese da un traduttore NAATI o se possa anche essere tradotto dall'istituto dove l'originale documento è stato emesso. In poche parole: se la mia università o il mio istituto è in grado di fornirmi un documento ufficiale in lingua inglese, c'è ancora bisogno di una traduzione da un traduttore/interprete NAATI?

La risposta si può trovare con una ricerca veloce nel sito dell'immigrazione nelle istruzioni per fare l'applicazione per diversi visti di lavoro come la subclass 457, la subclass 189 o la subclass 190.

Risposta: qualora si avesse un documento redatto in forma originale in inglese dal proprio istituto (sia esso l'università o l'istituto di scuola superiore), o qualora il documento fosse stato tradotto in inglese fuori dall'Australia da una terza persona, non c'è bisogno che venga ulteriormente tradotto da un traduttore NAATI purché la traduzione sia avallata dai dettagli e contatti della persona che ha fatto la traduzione, indicando anche i dettagli delle qualifiche ed esperienze in traduzioni. Quando per esempio la laurea viene tradotta dall'università, assume dunque valore di documento tradotto ufficialmente.

Posso confermare che la mia risposta, oltre ad essere un'interpretazione di quanto scritto nel sito dell'immigrazione, è anche frutto di esperienza personale. Infatti, il mio avvocato di immigrazione non mi ha chiesto una traduzione ufficiale NAATI della mia laurea, poiché la versione tradotta dalla mia università era sufficiente. Semplicemente per poi utilizzarla l'avvocato ha proceduto a fare una copia certificata.

Per qualsiasi dubbio ulteriore, chiedete conferma all'avvocato o agente di immigrazione che vi segue nella vostra pratica.

Nel caso in cui siate in possesso solo dell'originale in italiano della laurea o del diploma, allora sì che in questo caso vale la regola che si dovrà far tradurre il documento da un traduttore NAATI.

Fonte della mia risposta: http://www.immi.gov.au/skills/skillselect/index/visas/subclass-457/

"Translate documents not written in English Any document in a language other than English must be accompanied by an official certified English translation: 
• A translator in Australia must have been accredited by the National Accreditation Authority for Translators and Interpreters (NAATI). 
• A translator outside Australia does not need to be accredited, but they should endorse the translation with their full name, address, telephone number, and details of their qualifications and experience in the language being translated."

Commenti

Post popolari in questo blog

Stipendio in Australia

Oggi vi parlo degli stipendi in Australia poiché credo sia un informazione molto ricercata da coloro che intendono trasferirsi in Australia e sulla quale è bene informarsi in anticipo per evitare sorprese..  Le domande più frequenti che di solito ricevo sono le seguenti e per questa ragione ho deciso di scrivere questo articolo.

Qual è lo stipendio in Australia?A quanto può arrivare un salario medio in Australia?E' vero che nelle farm si guadagna molto?Quanto viene tassato lo stipendio?Quanto guadagna un cuoco?Ma è vero che posso venir pagato anche $25 o $30 all'ora?
Qualsiasi sia la domanda posta, tutti ovviamente sono interessati a sapere "in soldoni" quanto può essere ripagato il sacrificio di lasciare tutto (o niente) in Italia e trasferirsi in Australia.

Devo dire che questo topic mi affascina perché sono particolarmente interessato alla matematica e ai numeri, per questo farò di seguito un paio di esempi pratici per fare in modo che tutti possano capire come fu…

Costo della vita nelle principali città australiane: Sydney, Melbourne, Brisbane, Adelaide, Perth, Hobart, Darwin, Canberra

Qual è il costo della vita in Australia? Probabilmente questa è una delle domande che la maggior parte delle persone che vogliono trasferirsi in Australia si pongono, seguita o preceduta da "quali sono gli stipendi in Australia?" Come scritto in un precedente articolo, la tariffa oraria per un lavoro medio varia dai $18 ai $22 lordi all'ora, sulle quali probabilmente si applicano delle tasse dal 18% al 22% approssimativamente.

Facendo un calcolo veloce, si capisce che gli stipendi in Australia sono molto più alti che in Italia. Ma a differenza dell'Italia, alcune cose qui costano molto e quindi a seconda dello stile di vita che scegliete riuscite più o meno a risparmiare dei soldi.


Le cose che ho notato che fanno alzare il limite del budget mensile sono vizi quali il fumo e l'alcool, che hanno prezzi da capogiro. Quindi se fumate, vi auguro che il prezzo di più di 25 dollari al pacchetto possa essere la ragione che vi spinge a smettere.

In alternativa, se neanch…

Visto 457 - Sponsor

Il visto 457 è uno dei più conosciuti e permette, qualora si trovi un datore di lavoro disposto a sponsorizzarti, di rimanere in Australia per un periodo di 4 anni. Visto non piu' un vigore!!! Per informazioni aggiornate scrivere a roberto@studychoiceaustralia.com
Purtroppo questo visto è strettamente collegato alla posizione lavorativa, per cui qualora si perdesse il lavoro e dopo che questa informazione viene comunicata all'immigrazione australiana, si hanno 90 giorni di tempo per lasciare il Paese, a meno che non si trovi un altro sponsor per la stessa posizione lavorativa o faccia un altro tipo di visto.

Comunque per fare chiarezza di seguito illustro le caratteristiche di questo visto a puro titolo orientativo, ricordando che una consulenza con un agente di immigrazione è sempre consigliata poichè ogni caso è diverso dall'altro e il sito dell'immigrazione e sempre e solo l'unica fonte da seguire.

Il visto 457, il cui nome nuovo completo (Luglio 2012) è "T…