Passa ai contenuti principali

Affidarsi ad una agenzia immobiliare per trovare casa in Australia?

Avevo già scritto un articolo relativo alla ricerca di case o appartamenti da affittare in Australia, ma vorrei fornire qualche informazione aggiuntiva a seguito di una mia recente esperienza.

Fermo restando che a secondo della città in cui si sta cercando casa le condizioni posso cambiare leggermente, rimane il fatto che la ricerca di una casa mantiene alcune aspetti comuni.

Da dove iniziare con la ricerca?
Non è facile quando ci si trasferisce in una città nuova trovare il miglior quartiere in cui vivere. Secondo me, visto che per molte persone venire in Australia rappresenta una svolta e la ricerca di una qualità di vita migliore, perché non iniziare dal trovare "la casa dei sogni"? Per casa dei sogni intendo una casa che si avvicini il più possibile, considerando il proprio budget, al posto ideale in cui vivere. Avere una casa bellissima ma che è lontana dai trasporti pubblici, in un quartiere che non offre molto e magari lontano da lavoro, ovviamente non rappresenta una soluzione ottimale. 

Dunque il primo consiglio è pensare a quali sono gli aspetti importanti che la vostra casa dovrà avere sia in termine di spazio, numero di stanze e bagni, presenza o meno di un balcone etc.; e poi cercate di immaginare ciò che vorreste che il quartiere in cui vivrete offrisse.

Quali siti internet per cercare casa?
Una volta individuate le caratteristiche del quartiere, fate un po' di ricerca e magari qualche sopralluogo per rendervi conto dell'ambiente in cui potreste vivere. Quando trovate le zone che vi interessano di più, allora a quel punto entrano in gioco due risorse importanti: www.realestate.com.au e www.domain.com.au.

www.domain.com.au mi è stato detto da un agente immobiliare che è tenuto più aggiornato dalle agenzie, che pubblicano la quasi totalità degli annunci. Potete usare www.realestate.com.au per confrontare i risultati e vedere se c'è qualcosa in più.

Su quale fascia di prezzo concentrare la propria ricerca?
Vi ritroverete presto a consultare simultaneamente questi due siti. Inserendo i vostri criteri di ricerca e ordinando i risultati per prezzo, o orario di ispezione, o data di pubblicazione inizierete a valutare da subito interessanti opzioni. Noterete che le fasce di prezzo possono variare, e consiglierei di perdere una giornata a visitare appartamenti di diverse fasce di prezzo per rendervi conto della diversa qualità tra una casa che costa $30-40 in più o in meno. Aspetti come lavanderia interna, presenza del balcone, fornelli nuovi o vecchi, e ristrutturazione recente posso influire nel prezzo di affitto. Magari spendendo $20-30 in più a settimana vivrete in un ambiente molto più confortevole.

Nella mia recente esperienza a Sydney ho visto molte case intorno ai $400 con una o due stanze che erano impresentabili, vecchie e puzzolenti…non sto scherzando. Mentre poi spostandosi su una fascia da $420 già la musica cambiava.

Affidarsi ad una agenzia immobiliare?
Anche se non è impossibile trovare una casa tramite un privato, in linea generale tra le agenzie immobiliari è più facile trovare la soluzioni più adatta alle proprie esigenze. C'è da dire però che la maggior parte della ricerca è nelle vostre mani, poiché visto l'elevata domanda di case in affitto, il ruolo dell'agente immobiliare è marginale, infatti è maggiormente coinvolto nel property management, ovvero gestire l'immobile per le pratiche burocratiche, manutenzioni e rapporti con il proprietario. Difficilmente un agente immobiliare si siederà con voi ad ascoltare le vostre esigenze e prenderà a cuore la vostra situazione personale proponendovi varie opzioni. Vi sentirete spesso dire "please check the property for rent on our website and we will advertise the inspection time". Avendo molta domanda, sanno che alla fine qualcuno che farà l'applicazione per la casa ci sarà e dunque non perdono molto tempo in fase preliminare. Una relazione più stretta si creerà nel momento in cui presenterete l'applicazione, è quello il momento in cui l'agente immobiliare è interessato a voi perché deve capire se le vostre credenziali sono buone per poter proporre la vostra richiesta d'affitto al proprietario.

Se siete abituati all'approccio italiano, dove un agente ha più fame di clienti e quindi vi coccola di più, qui è totalmente diverso. Poi come sempre, esistono le eccezioni. Ed ho notato che nelle agenzie più piccole, sin dalla fase di primo contatto e visita dell'immobile, l'agente cerca di instaurare un rapporto con il potenziale cliente.

Il mio consiglio è di rivolgersi sia a grandi sia a piccole agenzie, sapendo però cosa aspettarvi in termine di servizio.

In quanto tempo viene approvata una pratica di affitto?
Una pratica di affitto può essere approvata in uno-due giorni. E' quindi fondamentale avere tutti i documenti necessari per presentare un'applicazione pronti sia in formato pdf, sia cartaceo in modo che quando si trova qualcosa che piace si può bruciare sul tempo altri potenziali clienti. Con agenzie piccole, non è detto che la vostra applicazione venga anche accettata all'istante se presentate tutti i documenti richiesti. Mi è successo personalmente quindi questa è una esperienza più che diretta e non una leggenda metropolita!

Di che documenti c'è bisogno per affittare una casa?
I seguenti sono necessari per qualsiasi ogni persona che entrerà nel contratto d'affitto. Quindi se per esempio si è una coppia che presenta la domanda, entrambi devono presentare:
  • fotocopia del proprio passaporto - 40 punti
  • fotocopia del certificato di nascita - 40 punti
  • fotocopia di altri documenti di identità con foto (patente, carta di identità italiana) - 20 punti
  • fotocopia della tessera medicare - 10 punti
  • fotocopia di altre tessere recanti il vostro nome - 10 punti
  • fotocopia del vostro visto (scaricabarile dal sito dell'immigrazione e dall'email che ricevete dal DIAC quando il vostro visto è approvato) - 10 punti
  • tenant ledger (se avete già affittato tramite agenzia, questo documento lo potete richiedere li - è in poche parole un sommario dei vostri pagamenti dell'affitto che indica se pagavate in tempo o in ritardo) - 10 punti
  • ultime ricevute di pagamento dell'affitto (in genere ultime 4 ricevute) - 20 punti
  • ultime due buste paga - 10 punti
  • fotocopia del vostro contratto di lavoro in cui è indicato il vostro stipendi - 10 punti
  • un bank statement recente che indica i vostri fondi disponibili - 10 punti

Questi documenti servono primo per attestare la vostra identità, e secondo per dare informazioni sulla vostra storia passata come affittuari, e sopratutto sullo vostre fonti di guadagno.

Da notare che non tutti questi documenti sono indispensabili, perché in genere sono richiesti 100 punti totali, ma ovviamente se presentate dei punti aggiuntivi questo andrà semplicemente a influire in modo positivo sulla vostra applicazione.

Come si procede con l'allacciamento dell'elettricità, gas, telefono e internet?
Esistono nel mercato vari siti che confrontano tariffe e fanno da intermediari tra voi e le compagnie. Ho notato che questi siti è meglio usarli a livello informativo, ma poi è conviene contattare direttamente la compagnia di elettricità, telefonica, gas o internet poiché offrono condizioni più vantaggiose.

Attenti a non entrare in contratti di lungo periodo che hanno condizioni vantaggiose, ma elevati costi di cancellazione del servizio. Esistono servizi senza limiti di contratto che offrono buone tariffe.

Alcuni consigli extra

Chiedete tutte le domande che vi vengono in mente prima di firmare qualsiasi contratto. Oltre a chiarirvi le idee, dimostrerete anche di essere persone responsabili e serie. Alcune domande da chiedere:
  • l'acqua è a carico del proprietario?
  • c'è la connessione per foxtel, telefono e televisione?
  • ci sono delle extra spese condominiali?
  • devo fare il pest control e carpet clearing prima di lasciare l'appartamento? e conseguentemente si capisce se è stato fatto prima che voi entrate nel'appartamento.
  • c'è un posto macchina?
  • la lavanderia è interna o esterna? se è esterna posso usare la mia lavatrice o c'è una lavatrice a gettoni? quanto costa?
  • posso mettere un BBQ in terrazza?
  • posso sub-affittare una stanza? Se la vostra intenzione è sub-affittare una o più stanza dovete farlo notare subito, perché per legge avrete bisogno del consenso del proprietario per ogni persona extra che vivrà in modo permanete nella casa? Il discorso non vale per visite sporadiche di familiari o amici, anche se di diverse settimane. Chiedere comunque non costa nulla, e ancora una volta darete l'impressione di essere persone serie.
  • dopo i 6-12 mesi di contratto posso rinnovare? la maggior parte delle case in affitto sono proprietà di investimento e dunque affittate per lunghi periodi. In alcuni casi può capitare che il proprietario alla fine dell'affitto voglia vendere la casa, dunque se cercate un posto per il lungo periodo tutelatevi firmando un contratto a lungo termine e chiedendo le condizioni di rinnovo.
  • in quanto consist la pena per break the lease? Ovvero per terminate il contratto prima della scadenza?

Queste sono solo alcuni suggerimenti relativi a qualche domanda importante da chiedere. La cosa essenziale è comunque leggere attentamente tutte le condizioni del contratto e in particolare le condizioni speciali. Se c'è qualcosa che non capite, chiedete prima di firmare. Se c'è qualcosa che avete parlato verbalmente, meglio metterlo per iscritto nel contratto perché "carta canta!". Se parlate a voce di qualche cosa che non è inserito nel contratto scrivete un email all'agente immobiliare in cui descrivete quanto detto a voce e gli chiedete di confermare quanto discusso. In questo modo avrete una prova scritta di quanto discusso. QUESTO CONSIGLIO è MOLTO IMPORTANTE PER QUALSIASI ACCORDO VERBALE!!

Aggiuntete con i vostri commenti qualsiasi altra informazione utile che provvederò poi a inserirle nell'articolo. Grazie!

Commenti

Post popolari in questo blog

Stipendio in Australia

Oggi vi parlo degli stipendi in Australia poiché credo sia un informazione molto ricercata da coloro che intendono trasferirsi in Australia e sulla quale è bene informarsi in anticipo per evitare sorprese..  Le domande più frequenti che di solito ricevo sono le seguenti e per questa ragione ho deciso di scrivere questo articolo.

Qual è lo stipendio in Australia?A quanto può arrivare un salario medio in Australia?E' vero che nelle farm si guadagna molto?Quanto viene tassato lo stipendio?Quanto guadagna un cuoco?Ma è vero che posso venir pagato anche $25 o $30 all'ora?
Qualsiasi sia la domanda posta, tutti ovviamente sono interessati a sapere "in soldoni" quanto può essere ripagato il sacrificio di lasciare tutto (o niente) in Italia e trasferirsi in Australia.

Devo dire che questo topic mi affascina perché sono particolarmente interessato alla matematica e ai numeri, per questo farò di seguito un paio di esempi pratici per fare in modo che tutti possano capire come fu…

Costo della vita nelle principali città australiane: Sydney, Melbourne, Brisbane, Adelaide, Perth, Hobart, Darwin, Canberra

Qual è il costo della vita in Australia? Probabilmente questa è una delle domande che la maggior parte delle persone che vogliono trasferirsi in Australia si pongono, seguita o preceduta da "quali sono gli stipendi in Australia?" Come scritto in un precedente articolo, la tariffa oraria per un lavoro medio varia dai $18 ai $22 lordi all'ora, sulle quali probabilmente si applicano delle tasse dal 18% al 22% approssimativamente.

Facendo un calcolo veloce, si capisce che gli stipendi in Australia sono molto più alti che in Italia. Ma a differenza dell'Italia, alcune cose qui costano molto e quindi a seconda dello stile di vita che scegliete riuscite più o meno a risparmiare dei soldi.


Le cose che ho notato che fanno alzare il limite del budget mensile sono vizi quali il fumo e l'alcool, che hanno prezzi da capogiro. Quindi se fumate, vi auguro che il prezzo di più di 25 dollari al pacchetto possa essere la ragione che vi spinge a smettere.

In alternativa, se neanch…

Visto 457 - Sponsor

Il visto 457 è uno dei più conosciuti e permette, qualora si trovi un datore di lavoro disposto a sponsorizzarti, di rimanere in Australia per un periodo di 4 anni. Visto non piu' un vigore!!! Per informazioni aggiornate scrivere a roberto@studychoiceaustralia.com
Purtroppo questo visto è strettamente collegato alla posizione lavorativa, per cui qualora si perdesse il lavoro e dopo che questa informazione viene comunicata all'immigrazione australiana, si hanno 90 giorni di tempo per lasciare il Paese, a meno che non si trovi un altro sponsor per la stessa posizione lavorativa o faccia un altro tipo di visto.

Comunque per fare chiarezza di seguito illustro le caratteristiche di questo visto a puro titolo orientativo, ricordando che una consulenza con un agente di immigrazione è sempre consigliata poichè ogni caso è diverso dall'altro e il sito dell'immigrazione e sempre e solo l'unica fonte da seguire.

Il visto 457, il cui nome nuovo completo (Luglio 2012) è "T…